venerdì 19 maggio 2017

Arpe Eoliche

Arponico è una installazione di Arpe Eoliche nel vigneto dove nascono i magnifici vini di Casa Belfi e che si può visitare tutti i giorni fino al tempo della vendemmia, settembre. 

L'idea nasce da un musicoterapeuta e un enologo che da subito hanno condiviso una passione e una sensibilità.
Arponico è un lavoro nato dalla consapevolezza che tutti gli elementi dell'ambiente esterno influiscono sulla crescita e lo sviluppo armonioso sia dell'uomo che del mondo vegetale. Per quanto riguarda il mondo vegetale gli stimoli ambientali potremmo riassumerli in temperatura del suolo, riscaldato dai raggi solari, esposizione alla luce, anch'essa fornita dal sole, con la quantità di acqua, che arriva dal cielo in forma di pioggia, e con una varietà di segnali chimici. Non si può però ridurre tutto a questi quattro fattori poichè la crescita delle piante è influenzata da un intero ecosistema nel quale troviamo anche suoni e rumori. Possiamo considerare ad esempio l’influenza che ha il rumore della pioggia, il cinguettio degli uccelli o il fischiare del vento. Le piante non possiedono un apparato uditivo come quello dell’uomo e quindi la musica viene percepita come un insieme di movimenti vibratori e onde sonore provocate da essa. Numerosi sono gli studi ed esperimenti e molta documentazione scientifica la possiamo trovare facilmente (chiedetemela pure). Lo scopo di questa installazione di Arpe Eoliche consiste nell’ampliare, nell’approfondire, nel verificare sperimentalmente e nell’interpretare i risultati che rimangono ancora un argomento non completamente spiegato e verificato con metodi scientifici. Le Arpe (circa 30) sono accordate tutte sulla stessa nota (oppure la quinta) per cercare di creare e somministrare alle piante della musica casuale, scostante ma sempre armoniosa. L'arpa Eolica produce una vasta gamma di note perché "suona" tutti i vari armonici della nota impostata. Arponico vuole testare gli effetti del suono sulla crescita della vite con un esperimento pratico (e si anche bello da vedere!) e cercare poi di spiegare i risultati ottenuti da questo fenomeno. Omero